Al Via Notti Indanza Contemporanea, da Stasera Fino al Primo Luglio al Teatro All’aperto

DOCUMENTI SCARICABILI Dopo Notti inDANZA CLASSICA, da stasera (ore 21,15) nel Teatro all’aperto dell’Accademia Nazionale di Danza Notti inDANZA CONTEMPORANEA. In programma “Excerpt from ‘Odes'” (1965), coreografia di Anna Sokolow ricostruzione e messa in scena di Jim May, musica di Edgard Varèse, costumi Eleonor Bunker. Una luminosa, rovente visione dell’umanità, che esige intensa concentrazione fisica e profondità drammatica. (La rappresentazione di questa coreografia è stata resa possibile con l’autorizzazione della compagnia Sokolow Theatre/Dance Ensemble e del direttore Jim May e con il Patrocinio e il contributo dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma). A seguire “Arrotondando l’ultimo giro” coreografia di Paco Decina, musica di Fred Malle. Un lavoro sulla fluidità e sulla circolazione delle energie vitali che permettono di inscrivere l’uomo e la sua verticalità tra Terra e Cielo, alla maniera dei grandi saggi dell’antica Cina. Un lavoro sulla presenza e sulla disponibilità a essere. Il lasciarsi andare al movimento danzato, l’abbandono al silenzio della mente, che permette al “corpo” di “raccontarsi”. Arrotondando è la condivisione di una poetica, quella dell’autore  con dei giovani artisti. Un percorso di ricerca, creazione, dove di fronte la domanda fino all’ultimo istante, quello del Nero Sala, non se ne conosce la risposta! Infine “To be (essere)” coreografia di Francisco Cordova Azuela/Physical Momentum Company, musiche di Emptyset, Mark Ribot, Murcif, Ryuichi Sakamoto &amp, Alva Noto, Perry Blake. Un incontro scenico che esprime l’esperienza memorabile di un istante condiviso. Il modo in cui viviamo, quello che ci dà forma, è solo una proposta del “here and now” che continuamente si ridefinisce; tutto quello che ci denota, chi siamo, quello che facciamo o dove siamo.