Progetto Educando in Danza

L’Accademia Nazionale di Danza istituita con un decreto legislativo nel 1948 che trasformò la Regia Scuola di Danza fondata nel 1940 da Jia Ruskaja, annessa all’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, è oggi un istituto di Alta Formazione Coreutica con Corsi di 1 e 2 livello, i cui titoli sono equiparati alle lauree universitarie, sono organizzati dalle quattro Scuole (Didattica, Coreografia, Danza Classica e Danza Contemporanea) che costituiscono  le strutture didattiche dell’AND.  L’impostazione metodologica data dalla sua fondatrice è basata su un percorso formativo che mette in evidenza un intreccio di discipline pratiche, teoriche e teorico-pratiche che con la legge 508 del 1999 sono raggruppate in settori disciplinari. L’AND da sempre si occupa della formazione all’arte coreutica fin dall’infanzia. La materia propedeutica  e la danza educativa sono discipline presenti negli ordinamenti dei bienni della didattica. In occasione del suo Settantesimo  l’AND lancia il suo Progetto EducANDo in Danza, iniziato con l’intento di ripensare la prima educazione alla danza in relazione a tutte le arti che concorrono alla Perfermorming Art.

Il Progetto EducANDo in Danza dell’Accademia Nazionale di Danza mira a collegare la prima educazione all’arte coreutica con le altre arti del settore AFAM, la musica, l’arte visiva, la parola-testo, al fine di abbinare abilità e sensibilità artistica nel processo della formazione dell’individuo in relazione a se stesso e al gruppo.

Questo Progetto dell’Accademia Nazionale di Danza è rivolto ai bambini dai 6 ai 9 anni, che avranno la possibilità di partecipare a laboratori multidisciplinari di danza, musica, parola, testo e segno grafico, per allenare l’arte dell’ascolto, dell’osservazione e per rafforzare il sé nel gruppo ritmico. Durante l’anno scolastico sono previsti inoltre ricorrenti incontri di insieme su danza tradizionali e acrobatica del gioco.

L’orario settimanale è così articolato:

I e II corso: due lezioni settimanali pomeridiane

III corso: tre lezioni settimanali pomeridiane.