Mobilità in Uscita - Opportunità

Opportunità per Studenti

Gli studenti dell’Accademia, in regola con il versamento delle tasse, possono svolgere, fin dal primo anno, un periodo di studio in un Paese del Programma o in un Paese partner, partecipando alle lezioni/corsi e sostenendo gli esami, per un periodo complessivo da 2 a 12 mesi per ogni ciclo di studio (I° ciclo = triennio; II° ciclo = biennio). La mobilità per studio consente anche la ricerca per tesi utile per il conseguimento del titolo finale del corso frequentato.

Per i neolaureati la selezione da parte dell’Accademia deve avvenire durante l’ultimo anno di studio e il tirocinio all’estero deve essere svolto entro un anno dalla laurea.

N.B. La mobilità per tirocinio per i neolaureati concorre ai 12 mesi di mobilità possibili nel corso del loro ultimo ciclo di studio.

Tra le novità introdotte nel Programma Erasmus+ 2021-2027, c’è la possibilità, per qualsiasi studente in mobilità per studio o per tirocinio, di combinare un breve periodo di mobilità fisica con una mobilità virtuale e, oltre a ciò, di partecipare ad un Blended Intensive Programme (BIP). Anche in questo caso è possibile combinare la mobilità ai fini di studio con il tirocinio.

Un’altra importante novità è rappresentata dalla possibilità di ricevere un contributo aggiuntivo qualora si richieda di effettuare una mobilità green (viaggio ecologico) con mezzi di trasporto sostenibili (es. bicicletta, autobus, car pooling, treno).

Secondo le Disposizioni Nazionali, gli studenti ed i neolaureati con minori opportunità con le seguenti condizioni: esigenze relative a condizioni fisiche, mentali o sanitarie; con condizioni socioeconomiche svantaggiate hanno diritto a ricevere un contributo aggiuntivo in base alla fascia ISEE di riferimento. Tale condizione viene definita da apposito Decreto Direttoriale delMinistero dell’Università e della Ricerca.

L’Accademia eroga, inoltre, finanziamenti propri, unitamente ad eventuali co-finanziamenti pervenuti da parte del MUR, al fine coprire parte delle spese legate al soggiorno all’estero e rendere il programma sempre più inclusivo.

Qualora non vi sia una disponibilità di fondi comunitari tale da coprire tutte le mensilità assegnate, o in casi particolari, alcuni studenti (a zero grant) potrebbero non percepire il contributo, o percepirne una porzione. In entrambi i casi lo studente, pur rispondendo a tutti i criteri di mobilità previsti per gli studenti Erasmus+, beneficerà dello status di studente Erasmus+ (ma non del contributo finanziario, ovvero di parte di esso) e di tutti i vantaggi ad esso connesso. Non rientrano in tale previsione i/le candidati/e con minori opportunità per i quali il contributo finanziario sarà comunque garantito. Gli studenti a zero grant, possono ricevere, ove disponibili, sovvenzioni nazionali o altre forme di sostegno economico.

Per maggiori informazioni relative all’assegnazione dei contributi finanziari o altre condizioni specifiche consultare il bando di riferimento, nella sezione Bandi

Si ricorda, infine, che la mobilità, prima che abbia inizio, dovrà svolgersi presso istituti di istruzione superiore titolari di ECHE che avranno sottoscritto accordi interistituzionali con l’Accademia.

Gli accordi Inter-Istituzionali (IIA) sono consultabili qui.

Per la mobilità degli studenti e neolaureati per tirocinio l’organizzazione ospitante può essere:

  • qualsiasi organizzazione, pubblica o privata, di un paese aderente al Programma attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù, della ricerca e innovazione.
  • un’organizzazione senza scopo di lucro, un’associazione, una ONG;
  • un organismo per l’orientamento professionale;
  • un Istituto di istruzione superiore di un Paese aderente al Programma, o un Istituto di istruzione superiore di un Paese partner.

Lo studente in mobilità per tirocinio può proporre una sede diversa presso cui svolgere la mobilità.

N.B. In questo caso è necessario stipulare con la sede ospitante un Company Agreement o, in alternativa, una Convenzione per internship qualora l’Istituzione ospitante lo richieda.

N.B. Prima di svolgere la mobilità per studio e/o tirocinio, deve essere sottoscritto da parte di tutti gli attori coinvolti nel processo di mobilità (Istituto di invio, Istituto ospitante, studente/tirocinante) un Contratto di apprendimento online (Learning Agreement for studies/traineeship) sulla piattaforma OLA, al seguente link: https://learning-agreement.eu/

Qui di seguito sono riportati i documenti necessari al fine dell’espletamento della mobilità all’estero durante le fasi principali interessate dal Progetto.

Documenti propedeutici alla mobilità

in aggiornamento…

Prima della partenza

in aggiornamento…

Durante la mobilità

in aggiornamento…

Al rientro in sede

in aggiornamento…

Opportunità per Docenti

La mobilità del personale docente va da un minimo di 2 giorni ad un massimo di 2 mesi, escluso il viaggio.

Per le mobilità dai Paesi aderenti al Programma verso i Paesi Partner (Paesi extra-UE), la durata dell’attività va da 5 giorni a 2 mesi.

La mobilità di docenza può essere combinata con un periodo di training per aggiornare le proprie competenze.

L’attività di docenza prevista è di almeno 8 ore alla settimana: tale richiesta è prevista anche per soggiorni più brevi. Se la mobilità si protrae oltre una settimana, il numero di ore di docenza sono conteggiate in modo proporzionale, come da documento allegato.

Se il periodo di docenza include anche un periodo di training per aggiornare le proprie competenze, il numero di ore di docenza richieste per soggiorni di una settimana (o per soggiorni più brevi), è di 4 ore.

Oltre alla mobilità individuale, è offerta anche la possibilità di partecipare a Blended Intensive Programme (BIP).

Un’altra importante novità è rappresentata dalla possibilità di ricevere un contributo aggiuntivo qualora si richieda di effettuare una mobilità green (viaggio ecologico) con mezzi di trasporto sostenibili (es. bicicletta, autobus, car pooling, treno).

Si ricorda che l’organizzazione ospitante deve essere un istituto di istruzione superiore di un Paese del programma titolare di ECHE o un istituto di istruzione superiore di un Paese partner riconosciuto dalle autorità competenti. In entrambi i casi le due organizzazioni devono firmare un Accordo Inter-Istituzionale prima dell’inizio della mobilità.

Gli accordi Inter-Istituzionali (IIA) sono consultabili qui.

N.B. Prima di svolgere la mobilità per docenza, deve essere sottoscritto da parte di tutti gli attori coinvolti nel processo di mobilità (Istituto di invio, Istituto ospitante, staff) un Accordo di mobilità (Staff Mobility Agreement for teaching).

Per maggiori informazioni relative all’assegnazione dei contributi finanziari o altre condizioni specifiche consultare il bando di riferimento, nella sezione Bandi

Qui di seguito sono riportati i documenti necessari al fine dell’espletamento della mobilità all’estero durante le fasi principali interessate dal Progetto.

Documenti propedeutici alla mobilità

in aggiornamento…

Prima della partenza

in aggiornamento…

Durante la mobilità

in aggiornamento…

Al rientro in sede

in aggiornamento…

Opportunità per lo Staff

La mobilità del personale docente va da un minimo di 2 giorni ad un massimo di 2 mesi, escluso il viaggio.

Per le mobilità dai Paesi aderenti al Programma verso i Paesi Partner, la durata dell’attività va da 5 giorni a 2 mesi.

Può partecipare ad una mobilità per aggiornare le proprie competenze (staff training), il personale che presta servizio presso l’Accademia.

Per il personale docente, se il periodo di training per aggiornare le proprie competenze include anche un periodo di docenza, la mobilità è considerata mobilità di docenza. In questo caso, il numero di ore di docenza richieste per soggiorni di una settimana (o per soggiorni più brevi), è di 4 ore.

L’organizzazione ospitante deve essere:

  • un istituto di istruzione superiore di un Paese del programma e titolare di ECHE o un istituto di istruzione superiore di un Paese partner riconosciuto dalle autorità competenti. In entrambi i casi le due organizzazioni devono firmare un Accordo inter-istituzionale, prima dell’inizio della mobilità.

Gli accordi Inter-Istituzionali (IIA) sono consultabili qui. (documento PDF o link)

  • qualsiasi organizzazione pubblica o privata (non titolare di ECHE) con sede in un Paese aderente al programma o in un Paese partner e attiva nel mercato del lavoro o nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù, della ricerca e dell’innovazione.

N.B. Prima di svolgere la mobilità per training, deve essere sottoscritto da parte di tutti gli attori coinvolti nel processo di mobilità (Istituto di invio, Istituto ospitante, staff) un Accordo di mobilità (Staff Mobility Agreement for training).

Per maggiori informazioni relative all’assegnazione dei contributi finanziari o altre condizioni specifiche consultare il bando di riferimento, nella sezione Bandi

Qui di seguito sono riportati i documenti necessari al fine dell’espletamento della mobilità all’estero durante le fasi principali interessate dal Progetto.

Documenti propedeutici alla mobilità

in aggiornamento…

Prima della partenza

in aggiornamento…

Durante la mobilità

in aggiornamento…

Al rientro in sede

in aggiornamento…

Coordinatori Erasmus
Erasmus Coordinators:
Prof.ssa Monica Fulloni
Prof.ssa Sara Lourenco
erasmus@accademianazionaledanza.it

International Office Administration:
Dott.ssa Morgana Bruno
relint@accademianazionaledanza.it

Orario di ricevimento:
mercoledì e giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00
Receiving hours:
on Wednesday and on Thursday from 10:00 to 12:00

📍Dove siamo / Where we are

Languages