Vetrina di danza contemporanea
RIDOTTO TEATRO VERDI

Padova / Teatro Verdi
26 settembre 2021

Dall’AND alla vetrina di danza contemporanea a Padova , Marzia Turnaturi e Brunella Sabatino , interpreteranno i brani che hanno visto la prima vincitrice e la seconda finalista al Premio Nazionale delle Arti 2020.

AUTO-

coreografa e danzatrice Brunella Sabatino
musiche Max Richter

AUTO- è la testimonianza di un corpo che ha vissuto all’interno di una stanza per un tempo indefinito e che, abituatosi al suo ambiente, arriva a perdere il senso del tatto e del contatto con l’esterno. Quel corpo perde così anche la percezione di sé stesso, ma la ritrova nel movimento: un movimento che coinvolge ciascuno dei tasselli che lo compongono, i quali “scivolano” l’uno sull’altro come se volessero accarezzarsi e ritrovarsi. Attraverso il movimento, quel corpo recupera il contatto di cui aveva perso esperienza, quel contatto da cui scaturisce l’autopercezione del sé, che riempie e consola, e che lo riporta ad una delle dimensioni della realtà: quella che scaturisce dal contatto con una pelle altra.
AUTO- vuole essere un inno al movimento che consola e crea contatto con il sé e con l’altro, un inno al movimento come atto fisico d’amore del corpo verso sé stesso.
Prima Regionale.

TANABATA

coreografie Marzia Turnaturi e Francesca Vasta
regia Francesca Vasta
musiche Ryuichi Sakamoto
danza Marzia Turnaturi

Tanabata è una festa tradizionale giapponese che celebra il ricongiungimento di due divinità rappresentate dalle stelle Vega e Altair. Secondo la leggenda i due amanti furono separati dalla Via Lattea potendosi incontrare solo una volta l’anno: il settimo giorno del settimo mese lunare del calendario lunisolare. Ogni anno emettono un respiro che li avvicina sempre di più, fin quando, al settimo e ultimo respiro le due anime si ricongiungeranno in eterno…
Prima Regionale